Spirito

“Il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me” I. Kant

Nello stesso modo in cui sentiamo il bisogno di nutrire il nostro corpo, altrettanto dobbiamo prenderci cura e nutrire il proprio spirito.

Come farlo? L’alimentazione fa in modo che, attraverso processi chimici e metabolici, il cibo che ingeriamo venga trasformato in energia da utilizzare per poter svolgere le nostre azioni quotidiane.

Allo stesso modo la vita quotidiana ci fornisce attraverso le esperienze e le condivisioni un’energia emotiva.
Noi dobbiamo essere in grado di percepirla, regolarla ed utilizzarla per mantenerla in equilibrio con il nostro corpo e la nostra mente, in modo da mantenere un perfetto stato di salute.

Noi siamo sempre alla ricerca del miglior cibo che soddisfi e non pregiudichi le funzionalità del nostro corpo.

Ugualmente dobbiamo andare alla ricerca di ciò che aggrada il nostro spirito in una crescita personale e spirituale che determini una scelta consapevole a tutti i livelli di coscienza per un approvvigionamento energetico che soddisfi il nostro status.

L’emozione è paragonabile all’acqua, un elemento preziosissimo e di vitale importanza: la sua mancanza provoca sofferenza, la sua limitazione è imprudente e pericolosa ed il suo eccesso è nocivo.